Accelera il turismo con pochi clic

Ottimizzatore del turismo

 

Lo "shoptimizer" richiama l'attenzione sulle particolarità di ogni comunità e di ogni struttura turistica. Informa gli ospiti in modo semplice ma permanente sulle bellezze e le attrazioni di una regione.

Ogni comunità è contenta di più visitatori, turismo vivace e ospiti aggiuntivi. Purtroppo, il turismo in particolare è diminuito durante il periodo della pandemia. Una giovane azienda austriaca ora vuole dare nuovo slancio al turismo con l'aiuto della tecnologia moderna e garantire una migliore rete con gli ospiti locali.

Numerose comunità stanno già beneficiando di un piccolo prodotto sostenibile chiamato "shoptimizer". Dietro il brand c'è una sorta di chiave universale del mondo online e delle valutazioni di prodotti e servizi che oggi sono importanti. Lo "shoptimizer" funziona con la tecnologia NFC completamente semplice. NFC è l'acronimo di Near Field Communication ed è noto, ad esempio, per gli apriporta nel settore alberghiero. Di recente, questa tecnologia NFC ha registrato un ulteriore aumento di popolarità attraverso servizi di pagamento come ApplePay o Google Pay. Con la tecnologia NFC basta un breve contatto con uno smartphone per connettersi digitalmente con clienti e ospiti in pochi secondi.

Lo "shoptimizer" non è solo funzionale, ma ha anche un bell'aspetto. Il piccolo dispositivo è realizzato al 100% in fine, austriaco ed è prodotto da un'azienda regionale di medie dimensioni. Lo "shoptimizer" può essere personalizzato con lo stemma di una comunità o dotato di un testo allegro. Questo rende lo "shoptimizer" un vero colpo d'occhio:

shoptimizer banner intro turismo

La tecnologia NFC è più user-friendly e non può essere manipolata rispetto ai codici QR utilizzati a tale scopo. Dal 2015 quasi tutti gli smartphone sono dotati di NFC e sono compatibili con lo "shoptimizer".

La tecnologia NFC è integrata in modo completamente invisibile nel pezzo di design in legno finemente rifinito. Il piccolo cuore NFC viene quindi programmato con i vari canali web e social delle community senza troppa fatica. Turisti, ospiti e abitanti del posto devono solo "tappare" con il proprio smartphone gli "shoptimizer" posti nelle piazze trafficate, nei luoghi di interesse, negli info point e nei punti di ritrovo frequentati e sono automaticamente connessi ai canali digitali del Comune, dell'APT o, per ad esempio, hotel o servizi per gli ospiti inoltrati.

Esempi di tali connessioni "shoptimizer" sono:

  • Profili sui social media (Instagram / Facebook)
  • Documenti informativi (sentieri escursionistici / attrazioni turistiche ecc.)
  • Iscrizioni alla newsletter
  • calendario degli eventi
  • Recensioni di Google

Quasi tutti gli smartphone in commercio dal 2015 sono dotati di NFC e sono quindi compatibili con lo "shoptimizer". La tecnologia NFC è più facile da usare e a prova di manomissione rispetto ai codici QR utilizzati per scopi simili.

Con lo "shoptimizer" i "visitatori offline" diventano "visitatori online" in un batter d'occhio. Ciò consente di stabilire una relazione a lungo termine, poiché ospiti e visitatori continuano a essere collegati al comune o all'ufficio turistico attraverso gli appositi canali digitali. Puoi anche rivolgerti ai tuoi residenti.

I vantaggi per una comunità includono:

  • Più follower/mi piace sui social media da parte di visitatori realmente interessati alla regione.
  • diversi modi per raggiungere i visitatori offline online tramite Google Ads.
  • diversi canali per informare gli ospiti sulle novità anche dopo una sola visita.
  • Maggior numero di iscrizioni alla newsletter e quindi migliore fidelizzazione degli ospiti.
  • più valutazioni di Google e quindi una migliore reperibilità sul web e di conseguenza più ospiti.

Lo "shoptimizer" si sta quindi rivelando una misura di digitalizzazione conveniente e di promozione del turismo, che facilita enormemente il lavoro di informazione di un comune o di un'organizzazione turistica e può attirare l'attenzione di molti nuovi ospiti su una regione e le sue offerte.

shoptimizer studia la gastronomia del ristorante Meet2Eat

Lascia un commento

Si prega di notare che i commenti sono soggetti ad approvazione prima di essere pubblicati